Cerca
  • Studio F21

Differimento del termine di versamento delle imposte sui redditi

La scorso 28 giugno con il comunicato stampa n.133, il Ministero dell'Economia e delle Finanze aveva reso nota la proroga del termine del versamento per il saldo 2020 e primo acconto 2021 delle imposte dal 30 giugno al 20 luglio, in seguito all'adozione del DPCM a sostegno dei contribuenti per l'emergenza Covid - 19.

La legge di conversione del Decreto Sostegni bis (D.L. 73/2021) proroga ulteriormente al 15 di settembre il versamento di tutte le imposte con scadenza tra il 30 di giugno ed il 31 di agosto.


Lo spostamento dei versamenti riguarda i soggetti interessati dall'applicazione degli ISA (Indici Sintetici di Affidabilità fiscale) ed i contribuenti in regime forfetario.


lIl differimento riguarda l'IRPEF e l'IRES e tutte le imposte che scaturiscono dalle dichiarazioni dei redditi quali, l'addizionale regionale e comunale all'IRPEF, la cedolare secca sulle locazioni immobiliari, l'IVIE e l'IVAFE relative ai valori immobiliari e mobiliari detenuti all'estero. Sono infine coinvolti il diritto camerale da versare entro il termine di versamento delle imposte, l'IVA, l'IRAP ed i contributi previdenziali da calcolare in dichiarazione.

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti